VASCO BENDINI: Volti e diluvi. Opere della collezione di Palazzo Collicola

Palazzo Collicola, Spoleto 9 aprile 2022– 29 maggio 2022, a cura di Lorenzo Fiorucci

Palazzo Collicola I News pubblicata il 05/04/2022

Volti e diluvi. Opere della collezione di Palazzo Collicola è una mostra personale in omaggio ai cento anni della nascita di un artista, che con la sua arte ha segnato le sorti di buona parte dello sviluppo pittorico italiano dal dopoguerra fino ai primi anni duemila. Vasco Bendini (Bologna 1922- Roma 2015), seppure Emiliano d’origine e molti anni vissuti a Roma, era particolarmente legato a Spoleto grazie all’amicizia con Bruno Toscano, maturata fin dai tempi del Premio Spoleto, che vinse in ben due occasioni (1955 – 1957), e poi ancora coltivata nel tempo fino alla donazione di un nucleo consistente di opere, quasi tutte degli anni Cinquanta, voluta da Vasco ed effettuata da Marcella Valentini Bendini, per arricchire la galleria spoletina nel 1989. Un rapporto dunque importante, con la città e con il suo museo, e che oggi intende rendergli omaggio riscoprendo quel gruppo di opere donate dove compare anche l’unico esemplare superstite del ciclo dei Diluvi.

Un percorso espositivo a cura di Lorenzo Fiorucci, in cui le opere si alternano a documenti e critiche, in particolare di Francesco Arcangeli, primo sostenitore di Bendini oltre che influente critico del gruppo di Spoleto. È infatti attraverso la teorizzazione dell’ultimo naturalismo che si aprirà in Italia, già dal 1954, il dibattito attorno ad una giovane generazione di artisti (in particolare Emiliani e Lombardi, ma anche gli Spoletini), in cui Vasco Bendini è, assieme a Mattia Moreni, Ennio Morlotti ed altri, tra i protagonisti di questa vicenda critica che apre ad una nuova visione dell’arte: esistenziale. Bendini che verso il 1950 “lotta con Masaccio”, come ricorda Arcangeli, subito dopo “inizia a riempire grandi carte a pastello, di tempeste e diluvi: turbini che ricordiamo appena, spire agitate, neri che crollano a valanga su sé stessi. Non ne resta più nulla: eppure l’abbandono a quella isolatissima e quasi assurda anarchia era […] d’una schiettezza assoluta.” Di quei Diluvi resta, come detto, l’unica testimonianza proprio a Spoleto, ma accanto a questa si susseguono tele e carte di intenso afflato spirituale, scambiate al tempo per etera astrazione, ma a riguardarle oggi permangono intense e delicate ombre di volti sottili, oscillanti tra il ricordo dell’immagine e la visione quasi subcosciente, generate a piccoli colpi. È la grammatica del tachisme informale che affiora e che restituisce queste immagini con intensa emozione. Sono questi gli anni, dall’inizio dei ‘50 all’inizio dei ’60, con un’appendice sugli anni Ottanta dove l’artista torna a reinterpretare alcuni dei temi iniziali del suo ricco percorso artistico, che interessano la mostra spoletina alla quale si affianca la pubblicazione del catalogo, offerto dall’editore Freemocco di Deruta, e che conterrà tra gli altri contributi, un’intervista di Bruno Toscano.

Vasco Bendini (Bologna 27 febbraio 1922 – Roma 31 gennaio 2015)
Allievo di Virgilio Guidi e Giorgio Morandi, frequenta i loro corsi all’Accademia di Belle Arti di Bologna, tuttavia la prima mostra avviene in terra lombarda, a Milano alla galleria Bergamini nel 1949, lungo il decennio successivo espone in numerose collettive e personali, in particolare a Firenze nel 1953 presso Galleria la Torre presentato da Francesco Arcangeli che poco dopo lo inserisce nel gruppo degli Ultimi naturalisti teorizzato dalle pagine della rivista “Paragone” (1954). Nel 1956 partecipa alla Biennale di Venezia nel 1959 ed è invitato alla Quadriennale di Roma, mentre nel 1961 è in Brasile alla Biennale di San Paolo e nel 1962 a quella di Tokyo e poi di nuovo a Venezia nel 1964. La sua pittura risente dell’ambito Informale, nella declinazione arcangeliana di natura venata da una propensione verso l’astrattismo. La svolta avviene nel 1966 quando presentato da Giulio Carlo Argan presso la galleria l’Attico di Roma, compare nella sua pittura una certa inflessione formale che saranno tipiche dell’arte povera. Una tendenza che si conferma anche un anno dopo, quando presenta le sue tele presso lo Studio Bentivoglio di Bologna, con uno scritto di Arcangeli. Gli anni Settanta si aprono con la terza partecipazione alla Biennale di Venezia, nel 1972, invitato da Renato Barilli. Nel 1973 si trasferisce nella capitale, dove torna a risiedere nel 2012 dopo un intervallo di vita lavorativa a Parma. Sono gli anni in cui inaugura importanti mostre personali ed antologiche in Italia e all’estero tra cui C.S.A.C. di Parma, Istituto Italiano di Cultura a Colonia, Il Museo d’Arte Moderna di Saarbruecken e il Museo d’Arte Moderna di Saarlouis, la Galleria Comunale d’Arte Moderna di Bologna, L’unione Culturale Franco Antonicelli di Torino, La Casa del Mantegna a Mantova, La Galleria Comunale d’Arte Moderna di Spoleto, il P.A.C. di Milano, la Pinacoteca di Ravenna, la Galleria Civica di Modena, Palazzo Forti di Verona, la Galleria Civica d’arte contemporanea di Trento, la Loggetta Lombardesca, il Museo della Città di Ravenna, il Palazzo Comunale di Salò, il Museo Laboratorio d’Arte Contemporanea dell’Università La Sapienza di Roma, il Teatro Farnese di Parma, il Palazzo Sarcinelli di Conegliano, la Civica Galleria di Lissone, il Museo Bocchi di Parma, il Castello Masnago di Varese, il MACRO di Roma, il Museo Palazzo de’ Mayo di Chieti.
Durante il suo soggiorno a Parma riceve numerosi premi alla carriera, tra cui il Premio Lissone 2002, il Premio Marina di Ravenna, il Premio Guglielmo Marconi, Il Premio G.B. Salvi a Sassoferrato (Ancona), la Targa Ricordo Volponi a Bologna, la mostra omaggio al MACRO di Roma. Nel 2009, sotto la Presidenza di Marcella Valentini Bendini, viene costituito a Parma l’Archivio dell’opera di Vasco Bendini, poi trasferito a Roma. Vice Presidente Irene Santori. Infine nel 2012 viene presentata l'ultima monografia dell'artista alla Accademia di San Luca di Roma

altri eventi a Palazzo Collicola

GENETICA DELLA FORMA

Antonio Barbieri, Giulio Bensasson, Roberto Ghezzi, Giulia Manfredi, Miriam Montani, Bernardo Tirabosco, Medina Zabo. Museo di Palazzo Collicola, Spoleto, 09 aprile - 29 maggio 2022

Nella programmazione stagionale di Palazzo Collicola, la mostra collettiva Genetica della forma costituisce un momento di attenzione su come pratiche artistiche contemporanee stiano riformulando l’ent...

leggi l'articolo >>

Vittorio Messina: Dishabitat

Una mostra a cura di Marco Tonelli e Davide Silvioli (inaugurazione sabato 9 ottobre ore 11,30) Palazzo Collicola, Spoleto, 9 ottobre 2021– 30 gennaio 2022

In una larga parte del suo lavoro Vittorio Messina ha sviluppato il tema dell’Habitat e del costruire, concentrando la sua attenzione sulle iconografie di “celle” e “stanze” intese come elemento base ...

leggi l'articolo >>

PALAZZO COLLICOLA ARENA - CINEMA

Il progetto della Fondazione Carla Fendi per il 64° Festival vuole essere un omaggio a Spoleto e accendere un focus su due grandi artisti, SOL LEWITT e ANNA MAHLER, entrambi avevano scelto Spoleto come loro luogo di elezione dalla fine degli anni '60 agli anni '90

ABOUT SOL Documentario sulla vita e le opere dell'artista americano SOL LEWITT
NOTES ON STONE Documentario che racconta la vita straordinaria della scultrìce ANNA MAHLER

REGIA DI GABRIELE GI...

leggi l'articolo >>

DUE MUSEI, DUE CITTÀ, UN’UNICA OPPORTUNITÀ

Sarà attiva a partire dal prossimo 20 Giugno Museo Connect, la speciale convenzione che vede uniti CAOS – Centro Arti Opificio Siri e Spazio Collicola.

Patrocinata dal Comune di Terni e dal Comune di Spoleto, l’iniziativa prevede la possibilità di usufruire di un biglietto ridotto per chi decide di visitare il Museo “A. De Felice” e la Galleria d’Art...

leggi l'articolo >>

UNA NUOVA OPERA ENTRA A FAR PARTE DELLA COLLEZIONE DI PALAZZO COLLICOLA

La scultura ‘Studio per figura spoletina I’ è dell’artista Carlo Lorenzetti. La presentazione sabato 5 giugno ore 11 alla Galleria d’Arte Moderna “G. Carandente”

Sabato 5 giugno alle ore 11.00, alla Galleria d’Arte Moderna “G. Carandente”, è in programma la presentazione della scultura di Carlo Lorenzetti ‘Studio per figura spoletina I’ che entrerà a far parte...

leggi l'articolo >>

UNA NUOVA SCULTURA MONUMENTALE A PALAZZO COLLICOLA

L’opera ‘Liberamente’ è alta 6 metri ed è stata realizzata dallo scultore altoatesino Eduard Habicher

Una nuova scultura monumentale a Palazzo Collicola. Installata venerdì scorso di fronte all’ingresso del palazzo settecentesco, l’opera realizzata dall’artista altoatesino Eduard Habicher proviene da ...

leggi l'articolo >>

RIAPRONO AL PUBBLICO PALAZZO COLLICOLA, CASA ROMANA E CHIESA SS. GIOVANNI E PAOLO

Per le visite nei weekend è necessaria la prenotazione da effettuare almeno il giorno prima

Riapertura al pubblico per i musei comunali di Spoleto. Da venerdì 30 aprile Palazzo Collicola, la Casa Romana e la chiesa dei SS. Giovanni a Paolo tornano ad essere visitabili dopo le chiusure di que...

leggi l'articolo >>

UGO LA PIETRA: ARTE E TERRITORIO

Apre la mostra di Ugo La Pietra Arte e Territorio a cura di Marco Tonelli e Lorenzo Fiorucci 31 ottobre 2020 - 21 febbraio 2021 Palazzo Collicola

Per la prima volta a Spoleto una mostra di opere e installazioni urbane realizzate da Ugo La Pietra tra il 1965 e il 2020, espressione della ricerca che l’artista ha condotto per la decodificazione e ...

leggi l'articolo >>

RIAPRIAMO I MUSEI; ANCHE LA DIREZIONE DI PALAZZO COLLICOLA ADERISCE ALL'APPELLO

"Il direttore di Palazzo Collicola, Marco Tonelli, ha aderito all'iniziativa di Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento di Firenze.

"Il direttore di Palazzo Collicola, Marco Tonelli, ha aderito all'iniziativa di Sergio Risaliti, direttore del Museo Novecento di Firenze, che ha stilato un appello e raccolto 82 firme di critici, cur...

leggi l'articolo >>

GIOVANNI CARANDENTE, UNA VITA PER L’ARTE

12 e 13 novembre: Convegno internazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Giovanni Carandente

Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della nascita di Giovanni Carandente (Napoli, 30 agosto 1920 - Roma, 7 giugno 2009) il Comitato nazionale, appositamente istituito dal Ministero per i ...

leggi l'articolo >>

MATERIA OSCURA | MOSTRA TEMPORANEA DI PAOLO CANEVARI

Palazzo Collicola Galleria d’Arte Moderna di Spoleto “G. Carandente” Visita guidata tematica Sabato 31 ottobre 2020 - ore 16.00

In occasione della chiusura della mostra temporanea di Paolo Canevari Materia Oscura, sabato 31 ottobre alle ore 16.00, Sistema Museo propone una visita guidata tematica alle opere dell’artista romano...

leggi l'articolo >>

OPENING: GIORGIO GRIFFA: TUTTI I PENSIERI DI TUTTI

Mostra a cura di Marco Tonelli e Davide Silvioli 31 ottobre 2020 - 21 febbraio 2021

La mostra Tutti i pensieri di tutti prende il titolo da uno scritto di Giorgio Griffa realizzato durante la fase di progettazione dell’esposizione, in cui l’artista ha esplicitato alcuni punti essenzi...

leggi l'articolo >>

GIOVANNI CARANDENTE: UN COMPLEANNO PARTICOLARE NELL’ANNO DEL CENTENARIO

Aveva scelto la città di Spoleto (da cui ricevette la Lex Spoletina nel 1989) come sua patria d’adozione

Il 30 agosto del 1920 nasceva a Napoli Giovanni Carandente, uno dei primi curatori italiani che hanno saputo vivere nel mondo come a casa propria (nel 1963 memorabile è stato il suo viaggio di intersc...

leggi l'articolo >>

LEONCILLO: UNA FIAMMA CHE BRUCIA ANCORA

Proiezione dedicata all’artista spoletino Leoncillo Leonardi | Spazio Collicola, giovedì 6 agosto ore 21.30

Un documentario dedicato ad uno dei protagonisti dell'arte del Novecento, dal titolo “Leoncillo: una fiamma che brucia ancora” di Simona Fasulo, sarà proiettato, presente l'autrice, giovedì 6 agosto a...

leggi l'articolo >>

NEL CENTENARIO DELLA MORTE DI AMEDEO MODIGLIANI

Palazzo Collicola presenta un libro dedicato all’opera del celebre pittore e a seguire la proiezione di un film sulla sua vita

Amedeo Modigliani (1884, Livorno – 1920, Parigi) è il pittore italiano più comprato e amato nel mondo, la sua vita e la sua morte ne fanno l’ultimo romantico, ma da un secolo intorno alla sua opera si...

leggi l'articolo >>

PALAZZO COLLICOLA: PAOLO CANEVARI: MATERIA OSCURA

La chiusura della mostra a cura di Marco Tonelli e Lorenzo Fiorucci è stata prorogata al 31 ottobre 2020

Sebbene tutta l’opera di Paolo Canevari possa dirsi naturalmente “al nero” e veicoli da sempre contenuti oscuri, nessuno avrebbe mai pensato di doverla mettere in relazione con fatti inquietanti della...

leggi l'articolo >>

GIANNI ASDRUBALI: SURFING WITH THE ALIEN

A distanza di venticinque anni torna protagonista a Palazzo Collicola con un'asposizione personale

A distanza di quasi venticinque anni, Gianni Asdrubali (Tuscania, 1955) torna protagonista a Spoleto con un’esposizione personale, che fa il punto sul lavoro di uno dei pittori più interessanti del pa...

leggi l'articolo >>

BANDO MIBACT “EXHIBIT PROGRAM”: PALAZZO COLLICOLA TRA GLI 8 PROGETTI VINCITORI

Palazzo Collicola è tra gli otto vincitori di Exhibit program, il bando della Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT

Palazzo Collicola è tra gli otto vincitori di Exhibit program, il bando della Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT, volto a incentivare la qualità critica e curatoriale di mostre d’a...

leggi l'articolo >>

L’ARTE ONLINE DI PALAZZO COLLICOLA

Il direttore artistico Marco Tonelli:”Rafforziamo la nostra presenza in rete per permettere a tutti di conoscere le collezioni di arte antica e contemporanea”

“In attesa che i musei possano riaprire e tornare gradualmente alla normalità, in ogni parte del mondo istituzioni pubbliche e private stanno avviando una serie di iniziative che possano permettere al...

leggi l'articolo >>

RIAPRE AL PUBBLICO PALAZZO COLLICOLA

Pre opening della mostra di Gianni Asdrubali sabato 27 giugno alle ore 11. L’apertura dalle ore 15.30; La Casa Romana e la chiesa dei SS. Giovanni e Paolo riapriranno sabato 4 luglio

Palazzo Collicola riapre al pubblico dopo la chiusura degli ultimi mesi a causa dell’emergenza sanitaria. Domani, sabato 27 giugno, alle ore 11.00 è in programma l’inaugurazione della mostra dell’arti...

leggi l'articolo >>

PALAZZO COLLICOLA SU RAI STORIA

Immagini e video con visita al museo accompagnati dal direttore Marco Tonelli.

Rai Cultura in collaborazione con la Galleria d'arte moderna di Palazzo Collicola vi propone una gallery con alcune opere delle collezioni del museo e il video sulla collezione accompagnati dal dirett...

leggi l'articolo >>

PRESENTAZIONE DEL LIBRO GIOVANNI CARANDENTE E LA SCULTURA MODERNA. SCRITTI DAL 1957 AL 2008

Venerdì 28 febbraio 2020 - ore 17.30, Appartamento Nobile - Salone d’Onore di PALAZZO COLLICOLA

Sostenuta dagli Amici di Spoleto e con materiali inediti provenienti dall’Archivio della Quadriennale di Roma e dalla Biblioteca Carandente di Palazzo Collicola, l’antologia di testi Giovanni Caranden...

leggi l'articolo >>

IN RICORDO DI BEVERLY PEPPER

Beverly Pepper ci ha lasciato a 97 anni, poco dopo aver inaugurato il suo parco di sculture donate alla città di Todi, che aveva eletto a sua seconda patria.

È stata l’ultima dei grandi scultori cosiddetti “tardoindustriali”, che hanno prediletto l’uso del ferro saldato e dell’acciaio corten, e una delle prime a imporsi per l’imponenza e il dinamismo delle...

leggi l'articolo >>

CONVERGENZE. NOTARGIACOMO E LA COLLEZIONE DELLA GAM DI SPOLETO

La mostra, presso Palazzo Collicola, inaugurerà il 14 dicembre 2019 e sarà visitabile fino al 9 marzo 2020

Gianfranco Notargiacomo è un artista per molti versi precursore dai linguaggi non codificati capace di passare dalla forma all'immagine, dalla struttura alla pittura con la stessa perizia e intelligen...

leggi l'articolo >>

CORDOGLIO DEL SINDACO DI SPOLETO UMBERTO DE AUGUSTINIS PER LA SCOMPARSA DI BEVERLY PEPPER

Nel 1962 fu tra gli indiscussi protagonisti della mostra “Sculture nella città” di Giovanni Carandente

Cordoglio ha espresso il sindaco Umberto de Augustinis per la scomparsa, avvenuta ieri a Todi, di Beverly Pepper “straordinaria figura d’artista di fama internazionale le cui opere sono conservate in ...

leggi l'articolo >>

LEONCILLO LEONARDI: Il Paradiso in terra su rai 5

A lungo trascurato dal mercato, l’artista Leoncillo Leonardi solo nel 2018 è stato consacrato da due importanti aste internazionali.

A lui è dedicato il documentario in prima visione assoluta “Leoncillo: una fiamma che brucia ancora” di Simona Fasulo che apre la puntata di “Art Night”, in onda venerdì 10 gennaio alle 21.15 su Rai5....

leggi l'articolo >>

RASPI: COLLAGES E DIPINTI 1959-1963 IN MOSTRA A PALAZZO COLLICOLA

Galleria d’Arte Moderna “G. Carandente” 14 Dicembre 2019 - 8 Marzo 2020 Inaugurazione sabato 14 dicembre 2019 - ore 11.30

La mostra si propone come un focus su un artista che oltre ad esser nato a Spoleto e aver fatto parte del gruppo dei 6 di Spoleto, è presente nella collezione della Galleria d’Arte Moderna della città...

leggi l'articolo >>

FRA CIELO E TERRA, GLI ANGELI NELL’ARTE

Mezz'ora dopo la chiusura torna Venerdi 27 Dicembre 2019 con l’evoluzione di una delle iconografie sacre più diffuse

In occasione delle festività natalizie Mezz'ora dopo la chiusura presenta un calendario di appuntamenti che si svolgeranno tutti i venerdì di dicembre 2019 e gennaio 2020 nelle meravigliose cornici di...

leggi l'articolo >>

Palazzo Collicola

Contatti

Piazza Collicola 
06049 // Spoleto // Pg
www.palazzocollicola.it

Info biglietteria/bookshop

Galleria d'Arte Moderna  
Giovanni Carandente
Spoleto

Copyright 2019, Comune di Spoleto. Credit - Policy

Il sito utilizza diversi cookies per migliorare la tua esperienza di visitia.
Per saperne di più consulta la pagina dedicata alla politica dei cookies.