IL RITRATTO DI ALFONSO PALETTONI

A tu per tu con

Palazzo Collicola I News pubblicata il 28/04/2020

Il dipinto ritrae Alfonso Palettoni ed è stato attribuito alla bottega di Giovanni Francesco Barbieri, detto il Guercino. Di famiglia spoletina, egli ricoprì diversi incarichi sotto il pontificato di Urbano VIII Barberini, tra i quale nel 1636-37 quello di governatore di Cento e nel 1643 di Fabriano, e venne inoltre nominato uditore generale dell’esercito pontificio e di Forte Urbano, la grande fortificazione commissionata dal pontefice presso Castelfranco dell’Emilia. La famiglia Palettoni possedeva a Spoleto un palazzo, ancora oggi ubicato a Corso Giuseppe Garibaldi, in cui era conservata una ricca collezione, una parte della quale venne lasciata in eredità nel 1803 dall’ultimo discendente della famiglia alla casa dei Gesuiti di Spoleto. Le opere passarono poi all’Ospedale di San Matteo e confluirono in seguito nella raccolta Pinacoteca Comunale di Spoleto.
Gli incarichi ottenuti da Palettoni in Emilia sono strettamente legati a questo dipinto e in generale ad alcune opere della sua collezione. Egli era infatti un frequentatore e un committente della bottega di Guercino e di suo fratello Paolo Antonio, entrambi nativi di Cento, e fra le opere da lui commissionate possiamo ricordare la Maddalena e la Spezieria, sempre in collezione comunale.
Nel ritratto, datato al 1643 come si legge nel retro della tela, Alfonso Palettoni è raffigurato in veste di uditore generale, incarico che viene ricordato nella lettera poggiata sul tavolino alla sua destra in cui leggiamo «Al Ill.mo Sig.re Alfonso Palettonio Auditore G.rale del Esercito». Palettoni indossa uno scuro abito dal quale fuoriesce il grande colletto bianco, ma la qualità dell’opera si riscontra in particolare in alcuni brani, come nell’esecuzione del volto e nelle mani, una delle quali è dipinta in scorcio ad indicare la vista sul forte Urbano. Per queste parti è stato ipotizzato anche un diretto intervento del Guercino, mentre una recente ipotesi propone di attribuire il ritratto al suo collaboratore Bartolomeo Gennari.

altri eventi a Palazzo Collicola

L’ARTE ONLINE DI PALAZZO COLLICOLA

Il direttore artistico Marco Tonelli:”Rafforziamo la nostra presenza in rete per permettere a tutti di conoscere le collezioni di arte antica e contemporanea”

“In attesa che i musei possano riaprire e tornare gradualmente alla normalità, in ogni parte del mondo istituzioni pubbliche e private stanno avviando una serie di iniziative che possano permettere al...

leggi l'articolo >>

PALAZZO COLLICOLA SU RAI STORIA

Immagini e video con visita al museo accompagnati dal direttore Marco Tonelli.

Rai Cultura in collaborazione con la Galleria d'arte moderna di Palazzo Collicola vi propone una gallery con alcune opere delle collezioni del museo e il video sulla collezione accompagnati dal dirett...

leggi l'articolo >>

PRESENTAZIONE DEL LIBRO GIOVANNI CARANDENTE E LA SCULTURA MODERNA. SCRITTI DAL 1957 AL 2008

Venerdì 28 febbraio 2020 - ore 17.30, Appartamento Nobile - Salone d’Onore di PALAZZO COLLICOLA

Sostenuta dagli Amici di Spoleto e con materiali inediti provenienti dall’Archivio della Quadriennale di Roma e dalla Biblioteca Carandente di Palazzo Collicola, l’antologia di testi Giovanni Caranden...

leggi l'articolo >>

IN RICORDO DI BEVERLY PEPPER

Beverly Pepper ci ha lasciato a 97 anni, poco dopo aver inaugurato il suo parco di sculture donate alla città di Todi, che aveva eletto a sua seconda patria.

È stata l’ultima dei grandi scultori cosiddetti “tardoindustriali”, che hanno prediletto l’uso del ferro saldato e dell’acciaio corten, e una delle prime a imporsi per l’imponenza e il dinamismo delle...

leggi l'articolo >>

CONVERGENZE. NOTARGIACOMO E LA COLLEZIONE DELLA GAM DI SPOLETO

La mostra, presso Palazzo Collicola, inaugurerà il 14 dicembre 2019 e sarà visitabile fino al 9 marzo 2020

Gianfranco Notargiacomo è un artista per molti versi precursore dai linguaggi non codificati capace di passare dalla forma all'immagine, dalla struttura alla pittura con la stessa perizia e intelligen...

leggi l'articolo >>

CORDOGLIO DEL SINDACO DI SPOLETO UMBERTO DE AUGUSTINIS PER LA SCOMPARSA DI BEVERLY PEPPER

Nel 1962 fu tra gli indiscussi protagonisti della mostra “Sculture nella città” di Giovanni Carandente

Cordoglio ha espresso il sindaco Umberto de Augustinis per la scomparsa, avvenuta ieri a Todi, di Beverly Pepper “straordinaria figura d’artista di fama internazionale le cui opere sono conservate in ...

leggi l'articolo >>

LEONCILLO LEONARDI: Il Paradiso in terra su rai 5

A lungo trascurato dal mercato, l’artista Leoncillo Leonardi solo nel 2018 è stato consacrato da due importanti aste internazionali.

A lui è dedicato il documentario in prima visione assoluta “Leoncillo: una fiamma che brucia ancora” di Simona Fasulo che apre la puntata di “Art Night”, in onda venerdì 10 gennaio alle 21.15 su Rai5....

leggi l'articolo >>

RASPI: COLLAGES E DIPINTI 1959-1963 IN MOSTRA A PALAZZO COLLICOLA

Galleria d’Arte Moderna “G. Carandente” 14 Dicembre 2019 - 8 Marzo 2020 Inaugurazione sabato 14 dicembre 2019 - ore 11.30

La mostra si propone come un focus su un artista che oltre ad esser nato a Spoleto e aver fatto parte del gruppo dei 6 di Spoleto, è presente nella collezione della Galleria d’Arte Moderna della città...

leggi l'articolo >>

FRA CIELO E TERRA, GLI ANGELI NELL’ARTE

Mezz'ora dopo la chiusura torna Venerdi 27 Dicembre 2019 con l’evoluzione di una delle iconografie sacre più diffuse

In occasione delle festività natalizie Mezz'ora dopo la chiusura presenta un calendario di appuntamenti che si svolgeranno tutti i venerdì di dicembre 2019 e gennaio 2020 nelle meravigliose cornici di...

leggi l'articolo >>

Palazzo Collicola

Contatti

Piazza Collicola 
06049 // Spoleto // Pg
www.palazzocollicola.it

Info biglietteria/bookshop

Galleria d'Arte Moderna  
Giovanni Carandente
Spoleto

Copyright 2019, Comune di Spoleto. Credit - Policy

Il sito utilizza diversi cookies per migliorare la tua esperienza di visitia.
Per saperne di più consulta la pagina dedicata alla politica dei cookies.